Sistema Informativo Territoriale

La mappa interattiva della Carta Tecnica Regionale della Provincia di Siena

Organizzazione

Il S.I.T., Sistema informativo territoriale, acronimo italiano del termine G.I.S. (Geographical Information System) è stato definito come:

"Il complesso di uomini, strumenti e procedure (spesso informali) che permettono l'acquisizione e la distribuzione dei dati nell'ambito dell'organizzazione e che li rendono disponibili, validandoli, nel momento in cui sono richiesti a chi ne ha la necessità per svolgere una qualsivoglia attività". - Mogorovich (1988).
"Il GIS è composto da una serie di strumenti software per acquisire, memorizzare, estrarre, trasformare e visualizzare dati spaziali dal mondo reale". - Burrough (1986)

Il S.I.T. è un sistema informatico e geografico per la visualizzazione, la correlazione e l'analisi di entità fisiche ed eventi, la nascita di un S.I.T. scaturisce quindi dalla necessità di gestire le informazioni sul territorio, in modo informatizzato coordinato ed organizzato

I soggetti  costituenti il S.I.T. possono essere raggruppati in tre organi principali:

Soggetti Proprietari dei dati:

In ambito pubblico è la PA stessa che attraverso l’attività tecnica ed amministrativa promuove la redazione e la gestione dei dati; Regione, Provincia e Comuni, questi soggetti sono i detentori del dato stesso;

Soggetti Gestori del Sistema:

É il ruolo che compete al soggetto che si occupa della conservazione, manutenzione, aggiornamento e diffusione dei dati geografici. Il soggetto gestore implementerà una piattaforma (HW e SW) in grado di garantire la sicurezza dei dati, la loro disponibilità agli altri elementi costitutivi del S.I.T.. Il soggetto gestirà il trattamento dell’informazione geografica digitale dal momento della sua realizzazione al momento della sua rimozione per obsolescenza (il dato geografico è un dato dinamico).

Tecnici S.I.T.:

Interni o esterni ai soggetti citati in precedenza, si occupano per mezzo di procedure ed analisi della realizzazione del dato sulla base standard e specifiche tecniche condivise utilizzando gli strumenti di seguito elencati.

Da un punto di vista tecnologico un S.I.T. è un sistema composto da :

  • Client d’utente: sono i software necessari alla creazione e gestione dei dati S.I.T.
  • Databases geografici: vari DB compongono il patrimonio informativo cartografico digitale delle amministrazioni pubbliche.

Sistemi di pubblicazione WEB-GIS: rappresentano lo strumento di consultazione via web della cartografia, è il settore in maggiore sviluppo e dalle grandi potenzialità per gli utenti finali.

Funzioni

Il S.I.T.. consente di relazionare dati diversi sulla base del loro comune riferimento geografico in modo da creare nuove informazioni a partire dai dati esistenti. I dati rappresentano un modello del mondo reale.

Il dato geografico presente nel S.I.T.. ha tre caratteristiche fondamentali:

  • Geometriche: relative alla rappresentazione cartografica degli oggetti (punto, linea, poligono), alla loro dimensione e alla posizione geografica (coordinate e sistemi di riferimento)
  • Topologiche: relative alle relazioni reciproche tra gli oggetti (connessione, adiacenza, inclusione ecc…) Informative: relative alle informazioni descrittive, o attributi, dell'oggetto rappresentato (sotto forma di dato aggiuntivo, tabellare e/o numerico)

Il legame tra elementi geografici e attributi è alla base del funzionamento del S.I.T..

Il S.I.T.. offre ampie possibilità di interazione con l'utente e un insieme di strumenti che ne facilitano la personalizzazione e l'adattamento offrendo strumenti avanzati per l'effettuazione di varie analisi, quali:

  • overlay topologico ovvero una sovrapposizione tra gli elementi di due temi per creare un nuovo tematismo; ad esempio sovrapporre il tema dei confini di un parco con i confini dei comuni per determinare le superfici di competenza di ogni amministrazione o la percentuale di area comunale protetta;
  • query spaziali ovvero delle interrogazioni di basi di dati a partire da criteri spaziali (vicinanza, inclusione, sovrapposizione etc.); ad esempio interrogare gli attributi di un tema in un punto specifico;
  • network analysis algoritmi che da una rete di elementi lineari (es. rete stradale) determinano i percorsi minimi tra due punti; ad esempio calcolare la distanza minima percorribile tra due località date.

Le tipologie di dato presenti all'interno di un S.I.T.. possono essere raggruppati in insiemi ben definiti:

  • Cartografia di base: l'insieme di tutte le produzioni cartografiche, topografiche e catastali in formato vettoriale (Carta Tecnica Regionale, CTR, scala 1:10000\5000\2000, Catasto Terreni e Fabbricati)
  • Cartografie ed immagini del territorio: immagini statiche, raster, georiferite (Carta Tecnica Regionale, CTR, scala 1:10000\5000\2000, Ortofotocarte anni 1954, 1996, 1998, 2002, 2005, 2007)
  • Dati tematici tecnici: il risultato delle elaborazioni mediante le analisi avanzate citate (vincoli, uso del suolo, piani urbanistici, beni storico-architettonici, geologia, cave, V.I.A., ecc.)
  • Metadata: ossia l'informativa relativa ai dati tematici che ne descrive contenuto, provenienza, aggiornamento, accuratezza, comparabilità, sistemi e standard utilizzati nel confezionamento del dato. Documentare i dati geografici è importante anche per far conoscere le banche dati disponibili a tutti i possibili utenti.

Relazioni

Un S.I.T. trattando dati geografici, amministrativi e talvolta economici di un territorio risponde in prima battuta ai soggetti depositari di tali informazioni perciò il principale interlocutore è rappresentato dalla PA stessa (Regione, Province, Comuni).

Di conseguenza la maggioranza delle iniziative volte all’arricchimento del patrimonio informativo relativo al territorio ed alla sua descrizione (fisica o politica) scaturisce da progetti di carattere Regionale, Provinciale o Comunale.

I principali interlocutori delle Amministrazioni Pubbliche in ambito S.I.T. saranno tutti soggetti che nell’espletamento delle loro funzioni necessitano di informazioni incrociate con dati territoriali e tra le principali possiamo citare:

  • Agenzie di Servizi Municipalizzate (acquedotto, energia, tlc, rifiuti, ...)
  • Agenzie del Territorio (catasto)
  • Pubblica sicurezza, Corpo Forestale dello Stato, Protezione Civile, 118, Vigili del Fuoco
  • ecc.

Sono altresì soggetti interessati al S.I.T. e alle informazioni che raccoglie tutti i professionisti (studi di progettazione o professionisti incaricati) che lavorano a supporto delle PA, per la realizzazioni di progetti e o relazioni dirette al territorio ed alla sua regolamentazione (PIT, PTC, RU, PS, ecc.)

In fine gli stessi cittadini, grazie alla possibilità di diffusione on-line dei sistemi, potranno sempre più interfacciarsi in maniera attiva alle amministrazioni pubbliche al fine di richiedere informazioni tecniche, economiche e turistiche relative al territorio ed alle sue caratteristiche.